sabato 26 gennaio 2013

Twitter: istruzioni per cosa?



L'ennesimo decalogo?
Che palle tutti si credono maestri... tutti fanno regole e tutti vogliono dire la propria. Ma se lo fanno tutti posso farlo anche io.

Ed ecco il mio decalogo:


  1. esiste una cosa chiamata netiquette quindi alle volte è inutile parlare di decaloghi di seguito il link http://it.wikipedia.org/wiki/Netiquette
  2. quando si fanno decaloghi bisognerebbe pensare forse più a dei consigli per l'uso 
  3. quando si parla di regole forse bisognerebbe solo pensare che non dovrebbero servire se tutti sapessero le buone norme di comportamento
  4. fintanto che ci saranno delle persone che fanno regole significa che siamo messi male
  5. ma ora andiamo con i consigli: istagram non è più compatibile con twitter, è scomodo cliccare sul link e aprire l'immagine sul browser
  6. i caratteri sono 140 e twitter ama la sintesi, ammettiamo gli errori di digitazione dovuti a correttori e dita troppo grosse (come le mie), ma cerchiamo di rispettare i 140 caratteri, un pensiero su più tweet è molto fastidioso.
  7. continuare a citare per tutto il giorno una persona su un "trenino" è un po' infantile e trovo alquanto inutile salutare 10 persone diverse in 10 tweet ove tutti sono presenti, basta salutare una volta.
  8. twitter deve essere divertente e non fastidioso va bene usarlo ma non abusarne, si creano amicizie e quant'altro
  9. il follow back non deve essere la norma ma piuttosto un eccezione, non si possono seguire 2000 persone, si perde la qualità del tweet a meno che tu non sia un personaggio pubblico che ha bisogno di visibilità
  10. penso che quello che ho scritto sia una grossa cagata cancellate tutto e andate a leggervi la netiquette quella esiste dagli albori del web, non servono altre regole 
A si dimenticavo  buona giornata :-)
Posta un commento